Domande ricorrenti

Queste sono le domande più frequenti che ricevo prima di accordare un incontro. Ti invito a prenderne visione in modo da capire se c’è possibilità di creare una buona intesa tra noi sin dal primo appuntamento.

Queste sono le domande più frequenti che ricevo prima di accordare un incontro. Ti invito a prenderne visione in modo da capire se c’è possibilità di creare una buona intesa tra noi sin dal primo appuntamento.

L’Atelier di Milano è facilmente raggiungibile con i mezzi?

Sì. Le fermate 45 e 75 del bus, le linee S5, S6 ed S9 del passante ferroviario e la prossima linea
blu M4 della metropolitana conducono esattamente a un minuto dal mio Atelier.

È possibile usufruire della doccia?

Sì. Lo studio è fornito di una doccia completa
e di ogni comfort.

La Maison di Bergamo è un dungeon?

No. A Bergamo ricevo nel mio bellissimo appartamento in centro,
dotato di una un’ampia stanza interamente adibita con ogni genere di strumentazione.

Ricevo due giorni a settimana nella Maison di Bergamo e sono solita prendermi tempi più lunghi.

La Mistress incontra anche out-call?

No. Ricevo esclusivamente nel mio studio a Milano oppure nel mio appartamento a Bergamo,
a meno che non sia in tour. In quest’ultimo caso scelgo sempre dungeon attrezzati o soluzioni eleganti e indipendenti.

La Mistress riceve nel fine settimana?

Eccezionalmente. Se non ho impegni in programma è possibile accordarci per la giornata di sabato, in questo caso
sono solita chiedere conferma con un deposito.

Quanto prima è possibile disdire un appuntamento?

Almeno un giorno prima. A nessuno piace vedere perso il proprio tempo e su questo esigo
correttezza altrimenti non ci sarà una seconda possibilità.

La Mistress è incline alla trattativa?

No. Offro esperienze ad alto livello e le contrattazioni mi offendono.
Il mio onorario è per il mio tempo, per la mia esperienza e per il luogo in cui ricevo e non è trattabile. 

La Mistress si libera dei suoi indumenti durante alcune pratiche?

Dipende. Ogni tanto mi capita con le persone di classe e con chi possiede abbastanza buona creanza da non richiedere mai l’intimità sensuale
perché tutto deve fluire spontaneo e naturale.

Mi sento perfettamente in armonia con il mio corpo e
mi piace giocare con la mia femminilità
in modo aggraziato se ti dimostrerai degno di me.

La Mistress concede anche rim o daty?

No. Se ti rivolgerai a me come ad una escort,
il tuo contatto verrà bloccato. Durante l’esperienza accordata, se ti dimenticherai del mio ruolo e delle buone maniere
con proposte inopportune o atteggiamenti invadenti, la sessione sarà immediatamente interrotta.

È possibile invitare la Mistress a cena o a eventi pubblici in generale?

A mia discrezione se abbiamo già avuto modo di conoscerci ed è stata accordata una sessione insieme il giorno stesso.
Ricorda che non sono un’accompagnatrice e che non pratico nessun tipo di esibizionismo in pubblico.

È possibile incontrare la Mistress a un playparty e magari giocare con lei?

. Sarà un incontro puramente scanzonato, fuori da ogni contesto di esperienza accordata.

Durante i playparty pratico esclusivamente verberazione (whipping in particolare)
e se desideri giocare con me dovrà interessarti il gioco d’impatto.

La Mistress cerca uno schiavo personale?

No. Non sono alla ricerca di alcuna figura
per la pulizia del mio studio,
per la cura della mia persona o per eventuali video,
non contattarmi per chiedere questo.

La Mistress quanto calza di piede e quale genere di calzatura preferisce indossare?

Calzo il numero 39 e ho una predilezione per le calzature fetish in vernice,
di colore nero oppure rosso, sia extreme heels, kinky boots o semplici decolté.
 

Su gentile richiesta è possibile adorare il piede odoroso?

Sì. I miei piedi possono essere adorati puliti e profumatissimi  oppure con un odore naturale
intenso e inebriante.

È possibile esprimere preferenze sull’abbigliamento della Mistress?

Sì. Purché sia sempre a tema BDSM, Fetish, elegante o sensuale. Non indosserò nulla di pessimo gusto, di troppo casual o di ridicolo.
La mia femminilità deve essere sempre esaltata, mai mortificata.
 

È possibile chiedere l’età della Mistress?

No che non è possibile! Ma io non ho nessun problema a dichiarare di essere una splendida donna di trent’anni.